Scuola di Medicina e Chirurgia

Università Magna Graecia di Catanzaro

Malattie dell’Apparato Cardiovascolare

La Scuola di Specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare (riordinata ai sensi del decreto Interministeriale 13 giugno 2017, n. 402) rientra tra le Scuole di Specializzazione di Area Medica, afferisce alla Classe della Medicina Clinica Generale e Specialistica.

La Scuola di Specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare afferisce alla struttura di raccordo "Scuola di Medicina e Chirurgia" ed ai relativi Dipartimenti dell'Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro (Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche: di riferimento; Dipartimento di Scienze della Salute: associato; Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica: associato).

Durata: La Scuola ha durata di 4 anni non suscettibili di abbreviazione e rilascia il titolo di Specialistia in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare.

Finalità della Scuola: La Scuola di Specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare provvede alla formazione di medici specialisti attraverso conoscenze teoriche, scientifiche e professionali. La Scuola programma e pianifica le attività di orientamento dello specializzando con un sito web ed una segreteria che garantisce le procedure per l'accoglienza, informazione orientativa, consulenza orientativa inserimento  e reinserimento lavorativo. Si persegue il raggiungimento di approfondite competenze riguardanti la cardiologia clinica, l'ecocardiografia (2D, 3D, TEE) adulta e pediatrica, la gestione di pazienti con sindromi coronariche acute e croniche, la diagnostica strumentale non invasiva, il controllo telemetrico del paziente portatore di CIED, la gestione del paziente in UTIC con STEMI, con shock cardiogeno, con storm aritmico, l'emodinamica con angioplastica ed impianto di stents, IVUS, FFR e cateterismo destro, il trattamento percutaneo delle cardiopatie strutturali, i dispositivi di assistenza ventricolare in cardiologia interventistica, l'elettrofisiologia e la cardiostimolazione, la conoscenza delle cardiopatie aritmogene ereditarie e delle cardiopatie congenite.

Ordinamento didattico: Ai sensi del D.I. n. 68 del 04  febbraio 2015, il medico in formazione deve acquisire 240 CFU complessivi (60CFU/anno) di cui almeno 168 CFU sono riservati alle attività professionalizzanti necessarie per il raggiungimento delle capacità professionali nell'ambito delle attività pratiche e di tirocinio. La frequenza alle attività formative é obbligatoria.

L'organizzazione didattica del Corso di Studi viene annualmente approvata dal Consiglio della Scuola con possibilità di variazioni.

Obiettivi formativi: Gli obiettivi formativi della Scuola sono conformi a quelli specificati nel D.I. n. 402 del 13 giugno 2017 e sono riportati nel regolamento della Scuola.

La Scuola dispone di un documento tecnico che contiene l'analisi dei fenomeni territoriali, ospedalieri e sociali che conducono alla formulazione dei programmi formativi; inoltre dispone di un ordinamento didattico, che fornisce il corretto apprendimento di tutte le conoscenze appartenenti a diversi ambiti scientifici che permettano l'organica gestione di un reparto oltre al corretto inquadramento delle varie patologie e gestione del loro decorso; permette l'acquisizione delle conoscenze teoriche e delle esperienze pratiche indispensabili per valutare correttamente un paziente definendone la tipologia in base alle conoscenze di patologia clinica, anatomia patologica, fisiologia e metodologia clinica; garantisce la precisa conoscenza degli aspetti medico-legali relativi alla propria professione e le leggi ed i regolamenti che governano l'assistenza sanitaria. Inoltre, l'attività di tirocinio dello specializzando si configura per tutta la durata del corso  come attività formativa di affiancamento e non sostitutiva di quella del personale di ruolo, ospedaliero o universitario,  e deve essere comprensiva della globalità delle attività svolte dal personale strutturato. Lo specializzando deve frequentare le lezioni, i seminari e ogni altra tipologia di attività didattica frontale che il Consiglio della Scuola ritenga necessario per la completa e armonica formazione del singolo specializzando. Le fonti documentali di riferimento (culturali, scientifiche, tecniche) sono rappresentate dalle pubblicazioni scientifiche delle più importanti riviste del  settore scientifico, le più recenti linee guida italiane ed europee, congressi locali, nazionali ed internazionali, corsi di formazione, esperienze in altre strutture della rete formativa, periodi all'estero. La Scuola di specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare dispone di un documento che descrive l'attività ed il ruolo svolto dalle seguenti figure professionali : docenti ed esperti esterni, riportati nel piano di studio, ed elenco dei tutors rappresentato dal verbale della scuola che definisce dettagliatamente i docenti stessi.

La Scuola dispone di un regolamento che stabilisce le norme di comportamento ed organizzazione. La Scuola di Malattie dell'Apparato Cardiovascolare dispone di un sistema informatizzato in via di implementazione per il controllo e per la valutazione in itinere dei docenti, dei tutors e delle strutture. Infine, la Scuola dispone di un sistema codificato per la classificazione ed archiviazione (banche dati, archiviazione documenti, ecc) di tutte le attività svolte ed i risultati raggiunti. Il medico in formazione, nell'ambito del percorso formativo, dovrà apprendere le basi scientifiche della tipologia della Scuola al fine di raggiungere una piena maturità e competenza professionale che ricomprenda una adeguata capacità di interpretazione delle innovazioni scientifiche ed un sapere critico che gli consenta di gestire in modo consapevole sia l'assistenza che il proprio aggiornamento; in questo ambito potranno essere previste partecipazioni a meeting, a congressi ed alla produzione di pubblicazioni scientifiche  e periodi di frequenza in qualificate istituzioni italiane ed estere utili alla sua formazione.

Sede: Campus Universitario “Salvatore Venuta”, Viale Europa, località Germaneto – 88100 Catanzaro - Livello due, edificio A

Segreteria Amministrativa: Sig.ra Tiziana Macrì

Direttore: Prof. Ciro Indolfi

Segreteria della U.O.: Sig.ra Jessica Loprete

E-mail:  cardiologia@unicz.it

Tel: 0961.3697668