Scuola di Medicina e Chirurgia

Università Magna Graecia di Catanzaro

SCIENZE BIOMEDICHE I

Dietistica

 

Università degli Studi di Catanzaro “Magna Græcia”

 

 

Scuola di Medicina e Chirurgia

Corso di Laurea in Dietista

 

 

 

 

C.I. Scienze Biomediche I, 6 CFU, articolato negli insegnamenti di:

  • Biochimica (BIO/10) 4 CFU
  • Anatomia Umana (BIO/16) 2 CFU

A.A. 2021/2022

I anno I Semestre

 

 

Informazioni docenti

 

Prof.ssa Domenica Scumaci (BIO/10)

e-mail: scumaci@unicz.it

telefono: 0961 3694224

Orario ricevimento: mercoledì ore 15,00-18,00

 

Prof.ssa Anna Di Vito (BIO/16)

e-mail: divito@unicz.it

telefono: 347 5447917

Orario ricevimento: venerdì ore 10,00-12,00

 

Descrizione del Corso

Il corso si propone di fornire agli studenti gli elementi per la comprensione della struttura e funzione delle molecole che sono alla base della vita delle cellule e gli elementi per la comprensione dei meccanismi biochimici e molecolari delle vie metaboliche nonché la loro regolazione in correlazione alla struttura e alla funzione dei diversi organi e apparati. In particolare, la parte di anatomia umana è pensata al fine di far acquisire allo studente sia una conoscenza chiara dell’anatomia topografica sia le nozioni essenziali dell’anatomia sistematica.

 

Modulo Docente CFU
Biochimica Concetta Maria Faniello 4
Anatomia umana Anna Di Vito 2
Collegamenti Veloci:
Docente:
Non presente

SSD:
BIO/10 - BIO/16

CFU:
6
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi: Far acquisire adeguate conoscenze di base per la comprensione della morfologia e struttura degli organi e per la comprensione dei processi biochimici e fisiopatologici dell’organismo. Alla fine del corso lo studente deve aver compreso i rapporti struttura e funzione delle principali macromolecole (carboidrati, lipidi, proteine, acidi nucleici), i meccanismi biochimici delle principali vie metaboliche, il loro significato, la loro integrazione. Lo studente dovrà, inoltre, conoscere la morfologia, l’anatomia topografica e la struttura degli organi.

Programma

Programma di Biochimica

           

INTRODUZIONE

Concetti generali di metabolismo: anabolismo, catabolismo. Resa energetica delle biomolecole, le vitamine, i minerali.

 

AMMINOACIDI

Classificazione. Il carbonio asimmetrico, dissociazione degli amminoacidi, amminoacidi essenziali e non essenziali. Le caratteristiche della catena laterale: amminoacidi idrofobici, neutri, acidi e basici, punto isoelettrico, Legame peptidico e ponti disolfuro.

 

STRUTTURA DELLE PROTEINE

Struttura primaria, secondaria, terziaria e quaternaria delle proteine. Alfa elica e foglietto beta. Proteine globulari e fibrose.

Mioglobina ed emoglobina, curve di saturazione dell’ossigeno, esempi di modulatori allosterici dell’emoglobina, effetto Bohr, Patologie dell’Emoglobina- difetti qualitativi.

 

ENZIMI

Reazioni chimiche, ∆G° di reazione. La funzione di un enzima, energia di attivazione. Meccanismi di azione di un enzima. Fattori che influenzano la velocità di una reazione enzimatica: concentrazione dell’enzima, pH, temperatura. Classificazione degli enzimi. Cofattori enzimatici. Inibizione enzimatica reversibile ed irreversibile, competitiva e non competitiva. Esempi di inibitori enzimatici in uso nella pratica clinica. Gli enzimi come marker plasmatici.

 

CARBOIDRATI

Struttura e classificazione. Monosaccaridi. Disaccaridi e Polisaccaridi di interesse biologico: glicogeno, amido, cellulosa. Glicosoamminoglicani, proteoglicani e glicoproteine.  La digestione dei carboidrati.

 

LIPIDI

Struttura e classificazione dei lipidi. Acidi grassi, nomenclatura degli acidi grassi.   Lipidi di riserva, trigliceridi. Lipidi di membrana, glicerofosfolipidi, sfingolipidi, steroli. Vitamine liposolubili. Le lipoproteine per il trasporto dei grassi.

 

NUCLEOTIDI E ACIDI NUCLEICI

Basi azotate, nucleosidi, nucleotidi mono-, di- e trifosfati. Principali caratteristiche strutturali degli acidi nucleici. Il legame fosfodiestere.

 

METABOLISMO DEI CARBOIDRATI

Reazioni della Glicolisi, bilancio energetico e regolazione. Destini del piruvato in condizioni aerobiche e anaerobiche. 

 

Ciclo di KREBS

I mitocondri. Complesso della piruvato deidrogenasi. Reazioni del ciclo di Krebs, rendimento energetico del ciclo, modulatori dell’attività catalitica della citrato sintasi. Significato delle vie anaplerotiche.

 

Fosforilazione ossidativa

I trasportatori di elettroni, i complessi della catena respiratoria, potenziale ossidoriduttivo,  il modello chemioosmotico, ATP sintasi, il carrier degli adeninnucleotidi, il carrier del fosfato. Funzione della termogenina nel grasso bruno.

 

METABOLISMO DEI LIPIDI

Attivazione degli acidi grassi e loro trasporto carnitina-mediato nei mitocondri. Beta-ossidazione degli acidi grassi e sua regolazione.  Corpi chetonici. 

 

METABOLISMO DELLE PROTEINE

Catabolismo delle proteine: endopeptidasi e esopeptidasi. Reazioni generali del catabolismo degli amminoacidi: deamminazione, transaminazione, decarbossilazione. Metabolismo terminale dell'azoto proteico.

 

 

Programma di Anatomia Umana

 

I tessuti

Tessuti epiteliali, tessuti muscolari, tessuto nervoso, tessuti connettivi

 

La cute, la ghiandola mammaria

 

Apparato Osteoarticolare

Osteologia

La gabbia toracica: colonna vertebrale - Sterno-Coste-Torace-

Artrologia

Generalità e classificazione delle articolazioni

Sinartrosi – diartosi

 

Sistema Nervoso

Organizzazione generale del sistema nervoso

Involucri meningei, ventricoli cerebrali e circolazione liquorale, vascolarizzazione del sistema

nervoso centrale.

Sistema Nervoso Centrale: midollo spinale.

Sistema nervoso periferico, concetto di plesso nervoso.

Il sistema nervoso autonomo, divisione ortosimpatica e parasimpatica.

Generalità dei nervi cranici.

 

Torace

 

Le membrane

Membrane sierose: pericardio, pleura

 

Il mediastino: apparato cardiovascolare

Anatomia macroscopica e microscopica di cuore, arterie e vene.

Circolazione sistemica e circolazione polmonare. Organizzazione generale del sistema nervoso

linfatico.

 

Apparato respiratorio

Polmoni (Lobi e loro suddivisioni)

Alveoli polmonari e membrana respiratoria

 

Apparato urinario

Reni: topografia, anatomia macroscopica. Il nefrone. L’apparato iuxtaglomerulare e il sistema

renina-angiotensina-aldosterone. Uretere; Vescica; Uretra.

 

Apparato digerente

Anatomia e istologia dell’apparato digerente: mucosa, sottomucosa, muscolare, sierosa o

avventizia. Cavità orale (denti, guance, labbra, ghiandole salivari), faringe, esofago, stomaco

(anatomia, istologia, secrezioni e movimenti), intestino tenue (anatomia, istologia, secrezioni e

movimenti). Fegato (anatomia, istologia, secrezioni), colecisti, pancreas (anatomia, istologia,

secrezioni). Intestino crasso (anatomia, istologia, secrezioni e movimenti).

Vascolarizzazione. Innervazione.

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

Vedi appendice

Risorse per l'apprendimento

Testi consigliati:

 

BIOCHIMICA

 

Arienti G                                Biochimica                                                                            Piccin

David L. Nelson                    Introduzione alla Biochimica di Lehninger                          Zanichelli

Michael M. Cox

Lubert STRYER                    Biochimica                                                                            Zanichelli

Mathews C.R.                        Biochimica                                                                            Piccin

Bassi R                                   Biochimica                                                                            Ediermes

 

Può essere utilizzato qualunque testo di livello universitario di recente edizione e conforme ai programmi

 

ANATOMIA

Suggeriamo alcuni dei possibili testi, volendo precisare che lo studente potrà adottare quel testo di Anatomia Umana che meglio gli permetterà di creare una solida conoscenza della materia.

 

Libri consigliati

Martini, Timmons, Tallitsch. Anatomia Umana. VI edizione 2016. Edises

Drake R.L., Vogl A.W., Mitchell A.W.M. Anatomia del Gray. I fondamenti. Edra

Barbatelli G., Bertoni L., et al. Anatomia Umana. Fondamenti. Con istituzioni di istologia. Edizione

  1. Edi-Ermes

Kenneth S. Saladin Anatomia Umana 2012 III edizione. Piccin

McKinley, O’Loughlin, Pennefather, O’Brien. Anatomia umana 2019. II edizione italiana. Piccin

Castano P., Donato R.F. Anatomia dell'uomo. Edi-Ermes

Morroni M. Anatomia funzionale e imaging – sistema locomotore. Edi-ermes

Consigli per approfondimenti:

Raffaele De Caro. Anatomia Topografica di MUNARI. 2016. Piccin

FitzGerald. Neuroanatomia con riferimenti funzionali e clinici. VII edizione. Edra

Istituzioni di Anatomia dell’Uomo, Testo/Atlante, Fondato da Giulio Chiarugi. XII edizione. Piccin

Anastasi, Capitani, ecc. Trattato di Anatomia Umana – Edi-Ermes

Atlanti

Atlante di Anatomia – Prometheus. Gilroy, MacPherson, Ross. EdiSES - II Edizione

Anatomia umana. Atlante. G. Anastasi, E. Gaudio, C. Tacchetti. Edi. Ermes - 2019

Netter. Atlante di anatomia umana. Frank H. Netter. Edra – VI Edizione – 2018

Attività di supporto

Modalità di frequenza

Obbligo di frequenza come indicato dall’art. 8 del Regolamento Didattico di Ateneo.

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento: Esame orale con voto finale espresso sulla base di una valutazione collegiale della commissione esaminatrice.

 

Criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente:

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze

Significative inaccuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia Imperfezioni evidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

È in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di analisi e sintesi buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di analisi e sintesi

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di analisi e sintesi

Importanti approfondimenti

 

 

 

 

APPENDICE

CORSO DI SCIENZE BIOMEDICHE I

CFU:6; Ore di didattica frontale: 48

Capacità richieste al futuro laureato che si intendono fornire

 

RISULTATI ATTESI

  1. A) Conoscenza e capacità di comprensione

ATTIVITA’

ORE LEZIONE

ORE STUD INDIV.

A1) Acquisizione delle conoscenze biomolecolari ed anatomiche di base volte alla maturazione del linguaggio scientifico appropriato

 

15

33,5

A2) Acquisizione della struttura delle principali macromolecole biologiche, delle cellule eucariotiche e dei tessuti. Acquisizione delle caratteristiche micro e macroscopiche di organi e apparati.

 

15

33,5

A3) Acquisizione dei processi biologici e metabolici posti alla base delle funzioni di organi ed apparati e le relazioni esistenti tra di essi

 

14

29

TOTALE

 

 

 

  1. B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione

ATTIVITA’ DI TIROCINIO/LABORATORIO (non pertinenti)

 

 

  1. C) Autonomia di giudizio

Sviluppo di capacità critica rispetto alle tematiche scientifiche trattate. Capacità di sviluppare un ragionamento flessibile volto ad integrare le conoscenze acquisite nei singoli moduli

 

 

  1. D) Abilità comunicative

ATTIVITA’

 

 

 

 

 

D1) Capacità di descrivere e commentare le conoscenze acquisite, adeguando le forme comunicative agli interlocutori.

 

1

2

D2) Capacità di comunicare i concetti acquisiti in modo chiaro e organico.

1

2

TOTALE

 

 

 

  1. E) Capacità d’apprendimento

ATTIVITA’

 

 

E1) Capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per il successivo iter formativo, per lo svolgimento della futura professione

 

1

2

TOTALE

 

 

 

COERENZA TRA CFU e CARICO DIDATTICO:

Ore disponibili totali (6 CFU x 25) = 150

Articolate in

ore didattica frontale = 48

ore studio individuale = 102