Scuola di Medicina e Chirurgia

Università Magna Graecia di Catanzaro

PREVENZIONE AMBIENTI DI LAVORO

Dietistica

Informazioni Corso

PREVENZIONE AMBIENTI DI LAVORO

Anno I - Semestre I - A.A. 2021-22

 

Insegnamento: Igiene generale e applicata MED/42

Docente: Prof.ssa Claudia Pileggi

e-mail: claudiapileggi@unicz.it    tel. 0961 3644266

ricevimento: lunedì 15:00-17:00 previo appuntamento

 

Insegnamento: Microbiologia.  MED/07  CFU: 1

Docente: Dott. Angelo Giuseppe Lamberti

Cell: 3474807923    Mail : alambert@unicz.it

Orario di ricevimento: dal lunedi giovedi e  venerdi dalle 14:00-18:00 dietro appuntamento da concordare tramite e-mail.

 

Descrizione del Corso – Modulo Igiene e Medicina Preventiva

Fornire adeguate conoscenze sull'eziopatogenesi delle malattie infettive e cronico-degenerative e sulle manifestazioni patologiche connesse. Attenzione particolare sarà riservata allo studio relativo all'area disciplinare dell'epidemiologia e della salute e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro.

Descrizione del Corso –Modulo Microbiologia

Il corso ha lo scopo di fornire le basi generali della Microbiologia, ovvero comprendere le caratteristiche e la biologia dei batteri e dei virus ed il loro ruolo nelle patologie umane. Fornire elementi sulla prevenzione delle infezioni

Modulo Docente CFU
Radioprotezione Pierpaolo Arcuri 1
Igiene Claudia Pileggi 2
Microbiologia e Microbiologia clinica Angelo Lamberti 2
Malattie Infettive Alessandro Russo 1
Collegamenti Veloci:
Docente:
Santo Gratteri
gratteri@unicz.it
09613697392
Edificio Liv-1, Edificio A Stanza: Obitorio Giudiziario del Policlinico Universitario di Germaneto
martedì dalle 15.00 alle 17.00 e giovedì dalle 9.00 alle 11.00

SSD:
MED/36 - MED/42 - MED/07 - MED/17

CFU:
6
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente avrà acquisito le nozioni essenziali su: identificazione, a livello del singolo e della collettività, dei fattori che condizionano lo stato di salute e di malattia in ambienti di vita e di lavoro; rischio infettivo correlato alle abitudini di vita ed a particolari condizioni ambientali; misure atte a prevenire, sopprimere o limitare la diffusione delle malattie trasmissibili; conoscenze sui primi elementi per la diagnosi etiologica delle malattie causate da agenti microbici; conoscere la normativa sul lavoro e la sicurezza sui luoghi di lavoro; riconoscere le fonti di esposizione ai principali fattori di rischio lavorativo a rilevanza epidemiologica al fine di valorizzare l'approccio preventivo.

Programma

Programma Modulo: Igiene generale e applicata (1 CFU: A+B); (2 CFU: A+B+C)

 

  1. A) Lineamenti di medicina preventiva

1.Definizione di salute e suoi determinanti

  1. La promozione della salute
  2. Prevenzione primaria, secondaria e terziaria
  3. B) Epidemiologia e profilassi delle malattie infettive
  4. Il rischio infettivo
  • Generalità
  • Gli agenti infettanti e i loro rapporti d’interazione con l’organismo umano
  • Nozioni generali di prevenzione del rischio infettivo
  1. Profilassi generale delle malattie infettive

Procedure di sanificazione

  • Disinfezione
  • Sterilizzazione

La protezione immunitaria

  • Vaccinazioni (generalità, i diversi tipi di vaccini, vie e modalità di somministrazione, vaccini combinati, ruolo dell’adiuvante, vere e false controindicazioni, il calendario vaccinale)
  • Sieroprofilassi
  1. C) Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro
  2. Lavoro e salute
  3. Infortuni sul lavoro
  4. malattie professionali
  5. Il concetto di rischio e la sua valutazione in ambito professionale
  6. Evoluzione della normativa di tutela della salute dei lavoratori
  7. Il Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n.81
  8. Misure di prevenzione nei confronti dei principali rischi professionali
  9. Misure di protezione collettiva e individuale
  10. Sorveglianza sanitaria
  11. Misure di prevenzione nei confronti del rischio biologico (HBV, HCV, HIV, TBC)

 

Programma Modulo Microbiologia

Generalità sulle malattie da infezione.

  • I fattori che regolano l'insorgenza delle malattie da infezione
  • Le sorgenti d’infezione esogena e le vie di trasmissione delle malattie infettive
  • Le infezioni nosocomiali

Batteriologia

  • Cellula batterica
  • Fisiologia e struttura.
  • Metabolismo batterico
  • Struttura del peptidoglicano 
  • Spore
  • L'azione patogena dei batteri : Esotossine , Endotossine   

Virologia

  • Composizione chimica e struttura dei virus
  • Processo infettivo virale

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

Si stima uno studio individuale necessario per l’apprendimento del programma pari a 75 ore

Risorse per l'apprendimento

Barbuti, Fara et al. Igiene, Medicina Preventiva, Sanità Pubblica. Volume unico. Ed. Edises (I/2014 edizione)

Ricciardi W et al. Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica. Ed. Idelson Gnocchi (2013)

Barbuti S. Igiene. Volume unico Ed. Monduzzi (III edizione 2011)

Meloni. Igiene per le lauree delle professioni sanitarie. Casa Editrice Ambrosiana (2009)

La Placa                        Principi di Microbiologia Medica.                       Ed. Esculapio

Cevenini e Sambri         Microbiologia e Microbiologia Clinica.             Ed.  Piccin

J.Keith Struthers            Microbiologia Clinica                                                   Ed Edra

Eudes Lanciotti           Microbiologia Clinica                                      Ed   Cea

Attività di supporto

Modalità di frequenza

Le modalità sono indicate dall’art.8 del Regolamento didattico d’Ateneo.

Modalità di accertamento

Le modalità generali sono indicate nel regolamento didattico di Ateneo all’art.22 consultabile al link http://www.unicz.it/pdf/regolamento_didattico_ateneo_dr681.pdf

 

 

L’esame finale sarà svolto in forma orale

I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono:

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze.

Significative in accuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia. Imperfezioni evidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

È in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di a. e s. buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di a. e s.

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di a. e s.

Importanti approfondimenti

COERENZA TRA CFU e CARICO DIDATTICO:

Ore disponibili totali (CFU x 25) = 75

Articolate in

ore didattica frontale = 24

ore studio individuale =  46

ore attività integrative = 5