Scuola di Medicina e Chirurgia

Università Magna Graecia di Catanzaro

TECNICHE CARDIOVASCOLARI INVASIVE E DIAGNOSTICA VASCOLARE

Tecniche della Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare

Corso Integrato di TECNICHE CARDIOVASCOLARI INVASIVE  E DIAGNOSTICA VASCOLARE.

Coordinatore: Prof. Raffaele Serra

 

Insegnamenti del C.I.

MED/11 – DIAGNOSTICA E PROCEDURE CARDIOVASCOLARI INVASIVE. Prof. Ciro Indolfi (2 CFU).

MED/11 – METODI E TECNICHE IN EMODINAMICA. Prof. Ciro Indolfi (1 CFU).

MED/11 – DIAGNOSTICA VASCOLARE INVASIVA. Prof. Daniele Torella (1 CFU).

MED/22 – DIAGNOSTICA VASCOLARE ULTRASONOGRAFICA. Prof. Raffaele Serra (1 CFU).

MED/22 – METODI E TECNICHE DI DIAGNOSTICA VASCOLARE. Prof. Raffaele Serra

 (1 CFU).

MED/22 – CHIRURGIA ENDOVASCOLARE. Prof. Raffaele Serra (1 CFU).

 

CFU totali : 7

 

  • Descrizione del Corso
  • Il corso integrato è finalizzato all’insegnamento delle conoscenze di base sui fattori di rischio cardiovascolari, della genesi dell'aterosclerosi e della genesi delle malattie venose; degli elementi distintivi della cardiopatia ischemica acuta e cronica e delle vasculopatie periferiche; delle metodiche di diagnostica vascolare per le patologie cardiovascolari; della ultrasonografica vascolare; delle tecniche di chirurgia endovascolare.

Modulo Docente CFU
Diagnostica e procedure cardiovascolari invasive Ciro Indolfi 2
Metodi e tecniche di emodinamica Ciro Indolfi 1
Diagnostica vascolare invasiva Daniele Torella 1
Diagnostica vascolare ultrasonografica Raffaele Serra 1
Metodi e tecniche di diagnostica vascolare Raffaele Serra 1
Chirurgia endovascolare Raffaele Serra 1
Collegamenti Veloci:
Docente:
Raffaele Serra
rserra@unicz.it
Edificio Edificio Clinico – pad A – II° piano Stanza: n. 21
Lunedì pomeriggio 15-17; Martedì mattina 10-13; Mercoledì mattina 11-13 previo appuntamento mail

SSD:
MED/11 - MED/50 - MED/11 - MED/22 - MED/22 - MED/22

CFU:
7
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

(vedi appendice)

Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di conoscere i principi di base delle tecniche di diagnostica cardiovascolare invasiva e non invasiva e gli elementi tecnici necessari alla esecuzione ed interpretazione delle immagini registrate, le alterazioni morfologiche e funzionali delle differenti cardiopatie e vasculopatie ed i corrispondenti rilievi diagnostici, il significato clinico dei reperti acquisiti durante l’indagine da valutare con il cardiologo o con il chirurgo vascolare responsabile dell’esame.

 

Programma

(vedi appendice)

 

  1. Anatomia coronarica e vascolare.
  2. Ateroslerosi
  3. Cardiopatia ischemica acuta e cronica.
  4. Vascuolpatia Cerebrale e Periferica.
  5. Valvulopatie
  6. Metodiche di Indagini Funzionali del sistema cardiovascolare.
  7. Indagini Radiologiche tradizionali (Angiografia coronarica, tronchi sovaortici, addominale, arti inferiori).
  8. Indagini Radiologiche Avanzate cardiovascolari (Angio TC – Angio RM).
  9. Algoritmi diagnostici nelle patologie vascolari periferiche (malattia venosa cronica, tromboembolismo venoso, arteriopatie obliteranti periferiche, stenosi carotidea, aneurismi arteriosi).
  10. Elementi di Base e Principi delle Indagini Ultrasonografiche.
  11. Anatomia Ultrasonografica.
  12. Ultrasonografica nelle patologie arteriose.
  13. Ultrasonografica nelle patologie venose.
  14. Ultrasonografia nel follow up delle malattie vascolari.
  15. Materiali e Metodi della Chirurgia Endovascolare.
  16. Terapia Endovascolare dell’Insufficienza cerebro-vascolare.
  17. Terapia Endovascolare degli Aneurismi.
  18. Terapia Endovascolare delle Arteriopatie Obliteranti Croniche Periferiche.
  19. Terapia Endovascolare della Malattia Venosa Cronica.

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

(vedi appendice)

In base al programma stilato ed alle personali capacità di apprendimento, lo studente dovrà complessivamente dedicare allo studio individuale circa 119 ore.   

Risorse per l'apprendimento

- Coppi G. Diagnostica avanzata e accessi endovascolari. Minerva Editore
- Margheri M. Diagnostica coronarica e cardiaca avanzata. Minerva Editore
- Setacci. Chirurgia vascolare 2/Ed. SICVE - Minerva Medica 2012
- Rutherford's Vascular Surgery and Endovascular Therapy, 2-Volume Set 
9th Edition.
Ulteriori letture consigliate per approfondimento:
- Riviste medico-scientifiche di interesse imaging cardiovascolare
- Linee guida ed articoli scientifici reperibili sulle principali riviste del 
settore: Journal of Vascular Surgery, European Journal of Vascular and 
Endovascular Surgery, Annals of Vascular Surgery reperibili sul sito: 
www.sciencedirect.com 
Altro materiale didattico: Diapositive fornite a lezione

 

Attività di supporto

Frequenza presso le strutture assistenziali dei docenti del C.I.
Eventuali seminari o corsi di aggiornamento che si svolgeranno durante il 
semestre. Incontri con tutor, su richiesta degli studenti, a supporto 
dell’attività didattica.

Modalità di frequenza

Le modalità sono indicate dall’art.8 del Regolamento didattico d’Ateneo

Modalità di accertamento

Le modalità generali sono indicate nel regolamento didattico di Ateneo all’art.22 consultabile al link http://www.unicz.it/pdf/regolamento_didattico_ateneo_dr681.pdf

 

Durante il corso potranno essere svolte prove in itinere di una o più discipline del C.I.

 

L’esame finale sarà svolto in forma orale.

 

I criteri in base ai quali sarà giudicato lo studente sono schematizzati nella seguente griglia.

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze.

Significative inaccuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia. Imperfezioni  evidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

E’ in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di a. e s. buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di a. e s.

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di a. e s.

Importanti approfondimenti

 

APPENDICE

CORSO INTEGRATO TECNICHE CARDIOVASCOLARI INVASIVE  E DIAGNOSTICA VASCOLARE

CFU:  7

Capacità richieste al futuro laureato che si intendono fornire

 

RISULTATI ATTESI

  1. A) Conoscenza e capacità di comprensione

ATTIVITA

ORE LEZIONE

ORE STUD INDIV.

A1) Acquisizione delle conoscenze su metodi e tecniche diagnostiche cardiovascolari invasive e non invasive.

28

30

A2) Capacità di comprendere le principali strategie diagnostiche nelle cardiopatie e vasculopatie

28

30

TOTALE

56

60

 

  1. B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione

ATTIVITA’ DI TIROCINIO

ORE

B1) Capacità di interpretare le principali indagini diagnostiche durante studi di imaging o simulati.

30

B2) Capacità di identificare il più appropriato percorso diagnostico con esercitazione su referti di indagini strumentali.

29

TOTALE

59

 

 

  1. C) Autonomia di giudizio

C1) Essere in grado di comprendere l’applicazione e le modalità di utilizzo delle indagini strumentali nel paziente cardiopatico e vasculopatico.

C2) Conoscere materiali e metodi della diagnostica cardiovascolare.

  1. D) Abilità comunicative

D1) Capacità di descrivere e commentare le conoscenze acquisite, adeguando le forme comunicative agli interlocutori.

D2) Capacità di comunicare i concetti acquisiti in modo chiaro e organico.

D3) Saper utilizzare le principali conoscenze in materia di materiali e metodi di diagnostica vascolare

 

  1. E) Capacità d’apprendimento

E1) Capacità di aggiornamento attraverso la consultazione delle pubblicazioni scientifiche del settore, e delle risorse telematiche a loro disposizione.

E2) Capacità di valutare criticamente i risultati delle ricerche scientifiche applicati al settore

E3) Capacità di proseguire compiutamente gli studi, utilizzando le conoscenze di base acquisite nel corso, particolarmente utili nello studio dei seguenti insegnamenti

 

COERENZA TRA CFU e CARICO DIDATTICO:

Ore disponibili totali (7 CFU x 25) = 175

Articolate in

ore didattica frontale = 56

ore studio individuale = 60

ore tirocinio/laboratorio/attività integrative = 59