Scuola di Medicina e Chirurgia

Università Magna Graecia di Catanzaro

SCIENZE PSICOLOGICHE E DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

Dietistica

  • Insegnamento

 

C.I.: SCIENZE PSICOLOGICHE E DISTURBI

DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

CFU totali 6

III anno I semestre

Coordinatore del C.I. Prof. ssa L. Pensabene

 

  • Informazioni Docenti:

MED/38 PEDIATRIA GENERALE E SPECIALISTICA (2 CFU)

Prof. ssa Licia Pensabene

Professore Associato di Pediatria, presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università degli Studi “Magna Grecia” di Catanzaro

e-mail: pensabene@unicz.it

Orario di ricevimento: previo appuntamento il martedì ore 10-13 presso l’AO Pugliese-Ciaccio

Prof.ssa Romina Gallizzi

Professore Associato di Pediatria, Dipartimento di Scienze della Salute, dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro

e-mail: rgallizzi@unicz.it

Orario di ricevimento: previo appuntamento il martedì ore 10-13 presso l’AO Pugliese-Ciaccio

 

MED/49 SCIENZE TECNICHE DIETETICHE APPLICATE (2 CFU)

Prof.ssa Tiziana Montalcini - Professore Ordinario di Scienze tecniche dietetiche applicate, presso il Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università degli Studi “Magna Grecia” di Catanzaro

e-mail: tmontalcini@unicz.it, Orario di ricevimento: previo appuntamento il lunedì ore 10-14 presso il corpo C, 6 piano Policlinico Mater Domini

Prof.ssa Elisa Mazza – Ricercatore di Scienze tecniche dietetiche applicate, presso il Dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche dell’Università degli Studi “Magna Grecia” di Catanzaro e-mail: elisamazza@unicz.it, Orario di ricevimento: previo appuntamento il lunedì ore 10-14 presso il corpo C, 6 piano Policlinico Mater Domini

M-PSI/01 PSICOLOGIA GENERALE (2 CFU)

Prof. Fabio Pirrotta

Professore a contratto di Psicologia Generale presso Università degli Studi “Magna Grecia” di Catanzaro

e-mail: f.pirrotta@unicz.itì

Orario di ricevimento: da accordare previo invio mail

Descrizione del Corso

Il Corso ha lo scopo di trasferire le conoscenze di base e specialistiche in ambito nutrizionale finalizzate a consentire agli studenti la comprensione di condizioni cliniche complesse come i disturbi della nutrizione e dell’alimentazione in età pediatrica e conoscerne la classificazione, le cause, gli strumenti diagnostici, le implicazioni cliniche e terapeutiche. Saranno, inoltre, approfondite le maggiori prospettive e teorie e controversie che hanno concorso allo sviluppo della psicologia generale. Riflessioni sul comportamento nelle interazioni ed elementi di psicopatologia.

Modulo Docente CFU
Pediatria Generale e specialistica Licia Pensabene 1.5
Pediatria Generale e specialistica Romina Gallizzi 0.5
Scienze e tecniche dietetiche applicate Elisa Mazza 1
Scienze e tecniche dietetiche applicate Tiziana Montalcini 1
Psicologia generale Fabio Pirrotta 2
Collegamenti Veloci:
Docente:
Licia Pensabene
pensabene@unicz.it
0961883007
Edificio Ospedale Pugliese Catanzaro Stanza: UOC di Pediatria Universitaria
martedì e giovedi dalle 13:00 alle 15:00 previo appuntamento

SSD:
MED/38 - MED/38 - MED/49 - MED/49 - M-PSI/01

CFU:
6
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi (vedi appendice)

Lo studente deve acquisire conoscenza e capacità di comprensione delle seguenti tematiche:

epidemiologia, fisiopatologia, diagnostica e terapia nel campo dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione in età pediatrica;

iter diagnostico dei diversi quadri clinici pediatrici;

diagnosi differenziale tra le forme organiche e quelle non organiche nel campo dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione;

concetti di pediatria specialistica;

basi teoriche dei principali approcci terapeutici;

origine ed evoluzione della disciplina, analizzando il contributo delle maggiori scuole e prospettive psicologiche;

regolazione dell’appetito e del dispendio energetico;

metodi di indagine dietetica;

 effetti sistemici di tali disturbi e della sindrome da rialimentazione;

counselling nel paziente affetto da obesità e sindromi correlate.

Deve avere chiari i concetti della presa in carico del bambino, dell’adolescente e della famiglia.

Lo studente alla fine del corso avrà le basi tecniche per effettuare il counselling e interventi di educazione terapeutica di tipo dietetico-nutrizionale, avrà le basi per attuare strategie di sostegno e di risoluzione delle problematiche correlate alla relazione stress-cibo, sarà in grado di fornire modelli di intervento multidisciplinari dei disturbi alimentari.

 

Autonomia di giudizio

Comprendere se ii fabbisogni calorico-nutrizionali giornalieri nel bambino e nell’adulto sono soddisfatti, comprendere se il paziente necessita di counselling, comprendere se è presente un disturbo della nutrizione e dell’alimentazione, comprendere se sono necessari interventi urgenti per preservare la salute, se indirizzare il paziente ad altri professionisti.

 

Lo studente deve acquisire abilità comunicative circa:

L’intervento nutrizionale da attuare; il Consenso informato per il minore; capacità di comunicare con altri professionisti che intervengono sul paziente; applicazioni di counselling con il paziente e la famiglia.

 

Capacità d’apprendimento

Deve acquisire la capacità di aggiornamento attraverso la consultazione delle pubblicazioni scientifiche del settore, delle risorse telematiche e di corsi specialistici a disposizione su argomenti come la nutrizione nelle varie fasce d’età, tecniche di Counselling, metodi di indagine dietetica

Programma

Programma

Concetti di base di Pediatria generale e nutrizione

Crescita e sviluppo puberale

Crescita normale

Valutazione antropometrica

Pubertà

Scarso accrescimento

Principali cause di bassa ed alta statura

La nutrizione in età pediatrica

La vulnerabilità nutrizionale di lattanti e bambini

Valutazione dello stato nutrizionale

Malnutrizione per difetto e per eccesso

Problematiche nutrizionali nelle principali patologie gastroenterologiche

Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione nel lattante, nel bambino e nell’adolescente:

-Pica

-Ruminazione

-Disturbo evitante/restrittivo dell’assunzione del cibo

- Anoressia

- Bulimia

- Binge- eating disorder (alimentazione incontrollata)

- Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione non specificati

Principali disturbi della nutrizione e dell’alimentazione

Metodi di indagine dietetica

Effetti sistemici dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione (malnutrizione globale e selettiva, sindromi carenziali)

Sindrome da rialimentazione

Dietoterapia nell’ambito dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione

Scale di valutazione dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione

Counselling nel paziente affetto da obesità e sindromi correlate, anoressia nervosa e da causa organica, o altri disturbi della nutrizione e dell’alimentazione

Dieta e cervello

Regolamentazione del dispendio energetico e cervello

Introduzione alla Psicologia Generale

Emozioni

Comunicazione

Elementi di psicopatologia

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

Si stima uno studio individuale necessario per l’apprendimento del programma pari a 102 ore

 

Risorse per l'apprendimento

Risorse per l’apprendimento

Dispense fornite dai docenti

Libri di testo

I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE a cura di Umberto Nizzoli, Claudio Colli, Chiara Covri

Ulteriori letture consigliate per approfondimento

Dal “Manuale SIGENP di nutrizione pediatrica” (Il Pensiero Scientifico Editore) i seguenti capitoli:

            Valutazione dello stato nutrizionale

            Patologie del comportamento alimentare

MALNUTRIZIONE di Arturo Pujia e Tiziana Montalcini. Free su Amazon

Attività di supporto

Attività di supporto

Slide fornite dai docenti

A richiesta degli studenti, verranno organizzati incontri di approfondimento

Modalità di frequenza

Modalità di frequenza

Le modalità sono indicate dal Regolamento didattico d’Ateneo.

La frequenza alle lezioni frontali verrà rilevata tramite firma sul foglio giornaliero di presenza-

Modalità di accertamento

Modalità di accertamento

Le modalità generali sono indicate nel regolamento didattico di Ateneo all’art.22 consultabile al link http://www.unicz.it/pdf/regolamento_didattico_ateneo_dr681.pdf

Potranno essere effettuate delle prove in itinere con quiz a risposta multipla e/o risposta aperta.

L’esame finale sarà svolto in forma orale.

I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono:

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze.

Significative inaccuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia. Imperfezioni  evidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

E’ in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di a. e s. buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di a. e s.

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di a. e s.

Importanti approfondimenti